News & Blog

Risorse e novità dal mondo dell'outsourcing

Risorse Umane: la tua azienda è pronta per la Generazione Z?

risorse umane Generazione Z

Entro pochi anni, una nuova generazione di dipendenti andrà a sostituire la forza lavoro nelle imprese. Stiamo parlando della cosiddetta Generazione Z, che prenderà il posto, gradualmente, dei Millennials. Potremmo definire la Generazione Z come i primi veri nativi digitali. Questa caratteristica, inevitabilmente, si ripercuoterà sui processi aziendali. Con tutti i vantaggi del caso. Le Risorse Umane del futuro, senza particolare formazione, saranno in grado di compiere molte azioni in pochissimo tempo. Come ad esempio redigere o modificare un documento direttamente da tablet o smartphone.

Lo spirito imprenditoriale di questa generazione supera persino quello dei Millennials. Basti pensare che la Generazione Z ha dato vita alla nascita di piccole start-up fondate nei dormitori universitari e diventate, nel giro di pochi anni, colossi miliardari mondiali.

La Generazione Z vuole essere innovatrice e tutti i managers aziendali dovranno tenerne conto.

Per favorire questo scambio generazionale, e affinché la tua impresa possa gettare le basi del futuro, dovrai creare un ambiente di lavoro adatto. Di seguito i nostri consigli.

Risorse Umane: lo sviluppo delle competenze e della produttività nell’era digitale

Sono tre i punti salienti della gestione risorse umane del futuro. Al contrario delle vecchie generazioni, i giovani d’oggi “sanno fare”, ma hanno bisogno di essere guidati. Dunque, il processo di formazione dovrà essere modificato in base alle caratteristiche dei nuovi dipendenti.

La Generazione Z ha bisogno di responsabilità

La nuova generazione è più pragmatica e realistica rispetto ai Millennials, perché è cresciuta davanti a grandi crisi finanziarie. E ha visto come i propri genitori hanno sofferto in una tale situazione. Pertanto, i nuovi dipendenti sono dotati naturalmente di un certo grado di responsabilità. Sarà compito del gestore delle risorse umane affidare loro un compito, un progetto, non importa se grande o piccolo. Prediligendo le sfide agli ordini, sarà possibile mettere la Generazione Z nelle condizioni di imparare dai propri errori. Tutto ciò, nel lungo periodo, sarà più che vantaggioso per la tua impresa.

La comunicazione faccia a faccia è importante

Erroneamente, si è portati a credere che per la nuova generazione tutto sia virtuale. In realtà, ai giovani d’oggi piace essere “social” e sentirsi parte di un gruppo. Mentre i Millennials erano/sono più concentrati sull’IO, la Generazione Z predilige la comunità. Pertanto, sarà importante creare spazi di lavoro aperti e ambienti innovativi, in cui i dipendenti possono riunirsi e lavorare, con l’obiettivo di portare a termine il compito assegnatogli. In questo modo, la Generazione Z si sentirà coinvolta e parte di una squadra.

La Generazione Z apprezza i consigli

La nuova forza lavoro ha bisogno di consigli e di feedback. Potrai tenerli sempre in pista se fornirai loro un supporto costante. Come capo delle Risorse Umane, dovrai guidarli attraverso i loro ruoli. Con l’obiettivo di dare loro la libertà di cui hanno bisogno per imparare e crescere da soli.

Inoltre, come detto, la Generazione Z è innovativa per natura. Ciò significa che, se guidati nel modo giusto, i nuovi dipendenti saranno in grado di lavorare a nuove idee e progetti, pensando ai benefici per l’azienda.

Gestire le Risorse Umane in modo corretto e al passo con i tempi significa creare nuove opportunità per il tuo business.

Per qualsiasi esigenza di gestione del personale, affidati all’esperienza dei professionisti del Gruppo La Meridiana. La qualità dei nostri servizi ti accompagnerà verso il futuro, ma soprattutto verso il successo!

Business-Card

Share Your Thoughts!

Consorzio Gruppo La Meridiana SOC. COOP. Tutti i diritti sono riservati. ©2012 - Privacy/Trattamento dei dati personali
Sterling Kreative - Web Design a Roma