News & Blog

Risorse e novità dal mondo dell'outsourcing

Le 10 regole della Gestione del Personale

10 regole gestione del personale

Guidare un team di lavoro equivale, sotto molti punti di vista, a gestire la crescita di un business. Quando sei a capo dello staff, tutte le tue responsabilità hanno un elemento gestionale. Ne deriva che dovrai impegnarti molto per far funzionare le cose al meglio. Sarà importante mantenere alta la concentrazione. E potrai riuscirsci più facilmente se seguirai le 10 regole della gestione del personale che vogliamo suggerirti.

I tuoi dipendenti rappresentano il mezzo attraverso il quale la tua visione del business può diventare realtà. Per questo motivo, essere un buon leader HR significa molto di più che guidare i dipendenti a lavorare in modo efficiente.

In linea generale, non esiste uno stile di gestione delle risorse umane migliore in assoluto. Poiché ogni dipendente e ogni azienda possono avere una prospettiva diversa. Ma devi guardarti dalle cattive abitudini, dalla slealtà, dai risentimenti, dalle dispute. Al contempo, possiamo affermare che esistono dei modi universalmente sbagliati.

Coerenza

Questa è la prima regola per una corretta gestione del personale in assoluto. Poiché sta alla base di tutte le altre. Prima di essere efficace, il tuo approccio gestionale deve essere coerente. Devi trattare ogni membro del team in modo equilibrato. Incoraggiando un certo tipo di comportamenti e scoraggiando quelli contrari.

Chiarezza e Comunicazione

Il modo in cui comunichi con il tuo team può determinare il successo del tuo lavoro. Quando impartisci istruzioni, presiedi una riunione o, semplicemente, distribuisci aggiornamenti, le informazioni dovranno essere accurate, chiare e complete. Una comunicazione efficace è il modo migliore per evitare incomprensioni e per mantenere il team sui binari giusti.

Il lavoro di squadra

Se dai allo staff uno scopo, un obiettivo unificato, stimolerai i tuoi dipendenti a lavorare insieme. La cooperazione, il lavoro di squadra, rappresentano l’arma in più per intraprendere una forte crescita aziendale. E arrivare, dunque, al successo.

Premi e riconoscimenti

Quando un membro del team incide in modo eccezzionale sull’andamento del business, considera l’idea di premiarlo con un incentivo. Può bastare anche un riconoscimento vocale, purché sia pubblico. Il dipendente si sentirà apprezzato e sarà soddisfatto e ispirato a fare ancora meglio. Il team, invece, avrà la prova che il duro lavoro viene ricompensato.

Essere d’esempio

In qualità di manager e leader, dovresti dare per primo l’esempio in termini di comportamento. Se ti presenti tardi, la tua squadra sarà meno puntuale. Se perdi facilmente la calma, gli altri non riusciranno a tenere sotto controllo le loro emozioni. Sforzati di essere il tuo ideale di lavoratore perfetto, soprattutto di fronte alla squadra.

Non usare mai un approccio universale

Il tuo team è composto da individui con preferenze, punti di forza, punti di debolezza e idee personali e differenti. Non usare mai lo stesso identico approccio per motivare, incoraggiare o plasmare tutti. Concentrati sulle persone e adatta il tuo approccio ad ognuno di loro. Più semplicemente, coltiva e sviluppa l’empatia.

Trasparenza

La trasparenza mostra la tua integrità come leader e crea fiducia con i singoli membri del tuo team.Se menti su qualcosa, oppure se ometti informazioni importanti, potresti mettere a repentaglio la relazione e il rispetto tra te e il tuo staff.

Incoraggiare i dipendenti a partecipare al business

Più persone partecipano attivamente alle discussioni e cercano di migliorare l’azienda, meglio è! Non punire mai un membro della tua squadra se vuole esprimere la propria opinione. Purché, naturalmente, lo faccia rispettosamente. Se impedisci alla tua squadra di sentirsi coinvolta negli obiettivi aziendali potresti scoraggiare i dipendenti nel fare al meglio il proprio lavoro.

Il lavoro deve essere divertente

Non è necessario un tavolo da biliardo o l’abolizione del codice di abbigliamento per rendere il lavoro divertente. Basta molto meno per aiutare i dipendenti ad apprezzare la possibilità di venire al lavoro e fare del loro meglio per te. Ad esempio una sala relax, qualche uscita a sorpesa come un pranzo, o anche semplicemente fermarti a conversare con loro.

Ascoltare e fare domande

Il dialogo facilita l’identificazione dei problemi. Ma non è solo per questo che dovresti ascoltare e chiedere l’opinione dei dipendenti. Sono loro, infatti, che operano in prima linea. E a volte possono rendersi conto di alcune cose che tu non riusciresti a vedere dal tuo ufficio.

Queste 10 regole della gestione del personale lasciano ampio margine di manovra per applicare il tuo personale stile di leadership e gestione. Rappresentano verità fondamentali, considerazioni e principi che dovrebbero caratterizzare il tuo ruolo.

Per maggiori informazioni sui nostri servizi di Outsourcing del personale, scrivici o chiamaci subito!

Share Your Thoughts!

Consorzio Gruppo La Meridiana SOC. COOP. Tutti i diritti sono riservati. ©2012 - Privacy/Trattamento dei dati personali
Sterling Kreative - Web Design a Roma