News & Blog

Risorse e novità dal mondo dell'outsourcing

Aziende: quando e perché introdurre una nuova politica HR

gestione hr sistema riconoscimento dipendenti

Molti imprenditori si chiedono quale sia il momento giusto per introdurre in azienda una nuova politica per le risorse umane e come capire se questa verrà accolta bene o meno. Un esempio tipico è quando le imprese scelgono di affidare la gestione del personale in outsourcing.

A volte, a seconda della situazione di crescita o di crisi di un’azienda, è fondamentale intervenire tempestivamente e attuare nuove strategie nel più breve tempo possibile, che è poi lo scopo, ma anche la capacità, di un sistema outsourcing.

L’essenziale è che si predisponga un approccio basato sul concetto di aggregazione, anziché disgregazione. Ciò è possibile con una adeguata formazione, spesso offerta proprio dai fornitori di servizi outsourcing.

Di seguito, come premesso, ci concentreremo sul “quando” è più utile e profittevole introdurre una nuova politica HR.

Durante il lancio di una nuova iniziativa strategica

Uno dei momenti più comuni per introdurre una nuova politica aziendale per le risorse umane è quando tale politica è collegata ad una nuova iniziativa strategica o ad un obiettivo aziendale. Ricordate sempre che i dipendenti vogliono capire il “perché” celato dietro le nuove politiche e in che modo queste influiscono su di loro. Nel caso dell’outsourcing, spesso questa strategia viene implementata con poca comunicazione, in particolare per ciò che concerne i motivi della scelta. Molto banalmente, è proprio questo il motivo che porta alla percezione dell’outsourcing come un elemento di disturbo anziché come un cambiamento positivo.

Durante un periodo di crescita o di crisi

Qualsiasi business si muove in due direzioni: crescita o declino. In entrambe queste situazioni, i cambiamenti sono inevitabili o comunque destinati ad accadere. Quando una nuova politica viene introdotta durante una di queste occasioni, dovrebbe essere identificata come parte del processo di gestione del cambiamento e, pertanto, considerata un modo positivo per portare l’azienda ad intraprendere un percorso migliore.

Ogni volta che è necessario

Più in generale, possiamo affermare che non c’è un momento buono o cattivo per scegliere e annunciare un cambiamento nella politica HR. Bisogna considerare le aziende in perenne evoluzione e guardandola da questo punto di vista qualsiasi cambiamento può portare degli effetti positivi. Rimarchiamo l’importanza della comunicazione.

Nel caso in cui la nuova politica di gestione HR rientri in una strategia outsourcing, è molto importante scegliere un fornitore competente in primis proprio nell’ambito della comunicazione.

Su base continuativa o se sorge una questione urgente

Per la verità, potremmo stilare una lunga lista di momenti in cui è possibile o necessario introdurre una nuova politica in ambito HR. A livello generale, possiamo stringere il cerchio a due momenti. Uno in cui l’azienda sceglie di cambiare e poi mantenere il cambiamento, quindi facendo un progetto a lungo termine. L’altro in cui si presenta una situazione di emergenza che può essere gestita solo con una nuova politica.

In ogni caso, come fornitore di servizi outsourcing, il Gruppo La Meridiana è sempre in grado di implementare un miglioramento. Per questo motivo, possiamo anche dire che il momento giusto non è altro che il presente, nei termini in cui un cambiamento rappresenta un’opportunità.

I nostri professionisti hanno le competenze per gestire sia una situazione di interruzione improvvisa del percorso di un’azienda, sia quando la nuova politica può essere introdotta gradualmente.

Per maggiori informazioni, non esitate a contattarci.

Comments are closed

Consorzio Gruppo La Meridiana SOC. COOP. Tutti i diritti sono riservati. ©2012 - Privacy/Trattamento dei dati personali
Sterling Kreative - Web Design a Roma